Coach, nasce la piattaforma globale

“Era un tassello mancante nel settore, un ‘buco’ che costringeva gli attori del mercato a perdere ore alla ricerca di quello che gli serviva. Ora, invece, su TripCenter.net possono accedere all’offerta bus di tutto il mondo, sia che si tratti di un semplice transfer in bus privato, sia che si parli di un tour in più nazioni di diversi giorni”.
Porta la firma di Chirag Golwala (nella foto a dx) la nuova piattaforma globale dedicata a tutta l’offerta del mercato coach nel mondo che ora approda anche sul mercato italiano alla conquista dei vari attori interessati, dalle agenzie ai tour operator passando per i Dmc e i Gto. Un innovatore nella tecnologia di viaggio e imprenditore, come lui stesso ama definirsi, da 16 anni nel mondo del turismo con Lets Travel Services, società dalla quale passa il 10 per cento del turismo incoming dalla Cina verso Regno Unito e Irlanda.

L’idea di base
“Abbiamo la sede a Londra, ma siamo un marketplac
e globale – prosegue Golwala -, che consente di prenotare itinerari in tutto il mondo”. Una piattaforma b2b, quindi, che connette bus operator e tour operator e che promette di rivoluzionare la pianificazione dei viaggi di gruppo. Gli operatori possono ricercare e prenotare in tempo reale soluzioni di trasporto su bus verso qualsiasi destinazione e scegliere tra un’ampia gamma di servizi turistici offerti da una selezione di t.o. verificati e affidabili. La piattaforma prevede infatti la verifica di ogni azienda registrata, garantendo accesso gratuito ai Gto e richiedendo una piccola commissione sulle prenotazioni confermate ai fornitori. Inoltre il costo dei viaggi viene concordato direttamente durante il processo di prenotazione istantanea, riducendo il rischio di perdita di guadagno. Una volta finalizzata la prenotazione viene richiesto un acconto del 10 per cento e il pagamento del saldo prima della partenza, eliminando così costi aggiuntivi. “Ora siamo pronti ad accogliere più attori possibili su l mercato italiano, anche a livello locale – dice ancora l’imprenditore -, pensiamo che questa idea e questa proposta non possano fare altro che contribuire alla crescita e allo sviluppo del turismo e dell’economia in Italia”.

Tutti i numeri

Le cifre attuali di TripCenter parlano di circa 230mila tour operator e agenzie di viaggi collegati con la piattaforma a livello globale. In Europa le aziende del mercato coach già presenti sono mille, mentre altre 500 stanno attraversando il processo di controllo della qualità, il tutto in aggiunta a circa 8mila guide.
“Sappiamo – conclude Chirag Golwala – che gli operatori di pullman attualmente funzionano a un tasso di utilizzo pari a circa il 62 per cento per tutto l’anno. TripCenter.net aiuterà a ottimizzare i tassi di utilizzo delle vetture sia per i proprietari, sia per le imprese. Vogliamo portare più business e più esposizione agli operatori di tutto il mondo”.

Leave a comment